Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto con informazioni per il cliente

Indice

  1. Ambito di applicazione
  2. Conclusione del contratto
  3. Diritto di recesso
  4. Prezzi e condizioni di pagamento
  5. Condizioni di consegna e spedizione
  6. Riserva di proprietà
  7. Responsabilità per difetti (garanzia)
  8. Responsabilità
  9. Riscatto dei buoni promozionali
  10. Riscatto dei buoni regalo
  11. Legge applicabile
  12. Foro competente
  13. Informazioni sulla risoluzione delle controversie online
    1) Campo di applicazione
    1.1 Le presenti Condizioni Generali di Contratto (di seguito denominate "CGC") della XP Sport GmbH (di seguito denominata "venditore") valgono per tutti i contratti che un consumatore o un imprenditore (di seguito denominato "cliente") conclude con il venditore in relazione ai beni e/o servizi presentati dal venditore nel suo negozio online. L'inclusione delle condizioni generali di contratto del cliente viene respinta, se non diversamente concordato.

1.2 Per l'acquisto di buoni, le presenti CGC si applicano di conseguenza, salvo diversa espressa regolamentazione.

1.3 Consumatore ai sensi delle presenti CGC è qualsiasi persona fisica che conclude un negozio giuridico per scopi che non possono essere prevalentemente attribuiti né alla sua attività commerciale né alla sua attività professionale autonoma. Imprenditore nel senso di queste CGC è una persona fisica o giuridica o una società di persone con capacità giuridica che, quando conclude un negozio giuridico, agisce nell'esercizio della sua attività commerciale o professionale indipendente.

2) Conclusione del contratto
2.1 Le descrizioni dei prodotti contenute nel negozio online del venditore non rappresentano offerte vincolanti da parte del venditore, ma servono a fornire un'offerta vincolante da parte del cliente.

2.2 Il cliente può inoltrare l'offerta tramite il modulo d'ordine online integrato nel negozio online del venditore. Dopo aver inserito i prodotti e/o i servizi selezionati nel carrello virtuale e aver effettuato l'ordine elettronico, il Cliente presenta un'offerta contrattuale giuridicamente vincolante per i prodotti e/o i servizi contenuti nel carrello cliccando sul pulsante che conclude il processo di ordinazione. Inoltre, il cliente può anche presentare l'offerta al venditore per telefono, fax o e-mail.

2.3 Il venditore può accettare l'offerta del cliente entro cinque giorni,

inviando al cliente una conferma d'ordine scritta o una conferma d'ordine in forma scritta (fax o e-mail), in cui è determinante la ricezione della conferma d'ordine da parte del cliente, oppure
consegnando la merce ordinata al cliente, per cui è determinante il ricevimento della merce da parte del cliente, oppure
chiedendo al cliente di pagare dopo aver effettuato l'ordine.
Se esistono diverse delle suddette alternative, il contratto viene concluso nel momento in cui si verifica per prima una delle suddette alternative. Se il Venditore non accetta l'offerta del Cliente entro il suddetto termine, ciò sarà considerato un rifiuto dell'offerta con la conseguenza che il Cliente non è più vincolato dalla sua dichiarazione d'intenti.

2.4 Se il cliente sceglie "PayPal Express" come metodo di pagamento nell'ambito della procedura d'ordine online, effettua un ordine di pagamento anche presso il suo fornitore di servizi di pagamento cliccando sul pulsante che conclude la procedura d'ordine. In questo caso, il Venditore dichiara, in deroga al punto 2.3, di accettare l'offerta del Cliente nel momento in cui il Cliente avvia la transazione di pagamento cliccando sul pulsante che completa la procedura d'ordine.

2.5 Il termine per l'accettazione dell'offerta inizia il giorno successivo all'invio dell'offerta da parte del cliente e termina con la scadenza del quinto giorno successivo all'invio dell'offerta.

2.6 Con l'invio di un'offerta tramite il modulo d'ordine online del Venditore, il testo del contratto sarà salvato dal Venditore e inviato al Cliente sotto forma di testo (ad es. e-mail, fax o lettera) dopo che il Cliente avrà inviato il suo ordine insieme alle presenti Condizioni Generali. Inoltre, il testo del contratto viene archiviato sul sito web del Venditore e può essere consultato gratuitamente dal Cliente tramite il suo conto cliente protetto da password inserendo i relativi dati di accesso, a condizione che il Cliente abbia creato un conto cliente nel negozio online del Venditore prima di inviare il suo ordine.

2.7 Prima dell'inoltro vincolante dell'ordine tramite il modulo d'ordine online del venditore, il cliente può correggere continuamente i suoi inserimenti utilizzando le consuete funzioni di tastiera e mouse. Inoltre, tutte le voci vengono visualizzate nuovamente in una finestra di conferma prima dell'invio vincolante dell'ordine e possono essere corrette anche lì con le consuete funzioni di tastiera e mouse.

2.8 Per la stipula del contratto è disponibile solo la lingua tedesca.

2.9 L'elaborazione dell'ordine e il contatto avviene di norma tramite e-mail e l'elaborazione automatica dell'ordine. Il cliente deve assicurarsi che l'indirizzo e-mail da lui fornito per l'elaborazione dell'ordine sia corretto, in modo che le e-mail inviate dal venditore possano essere ricevute a questo indirizzo. In particolare, quando si utilizzano i filtri SPAM, il cliente deve assicurarsi che tutte le e-mail inviate dal venditore o da terzi incaricati dal venditore di elaborare l'ordine possano essere consegnate.

3) Diritto di recesso
3.1 I consumatori hanno generalmente diritto al diritto di recesso.

3.2 Informazioni più dettagliate sul diritto di revoca si trovano nelle istruzioni di revoca del venditore.

3.3 Il diritto di recesso non si applica ai consumatori che non appartengono ad uno Stato membro dell'Unione Europea al momento della conclusione del contratto e il cui unico domicilio e indirizzo di consegna sono al di fuori dell'Unione Europea al momento della conclusione del contratto.

4) Prezzi e condizioni di pagamento
4.1 Se non diversamente indicato nella descrizione del prodotto del Venditore, i prezzi indicati sono prezzi totali che includono l'imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge. Eventuali costi di consegna e di spedizione aggiuntivi che possono essere sostenuti devono essere indicati separatamente nella rispettiva descrizione del prodotto.

4.2 Nel caso di consegne in paesi al di fuori dell'Unione Europea, in singoli casi, per i quali il venditore non è responsabile e che sono a carico del cliente, possono essere sostenuti ulteriori costi. Questi includono, ad esempio, i costi per il trasferimento di denaro attraverso istituti di credito (ad es. tasse di trasferimento, oneri di cambio) o dazi o tasse di importazione (ad es. dazi doganali). Tali costi possono essere sostenuti anche in relazione al trasferimento di denaro se la consegna non avviene in un paese al di fuori dell'Unione Europea, ma il cliente effettua il pagamento da un paese al di fuori dell'Unione Europea.

4.3 Il cliente ha a disposizione diverse opzioni di pagamento, specificate nel negozio online del venditore.

4.4 Se è stato concordato un pagamento anticipato, il pagamento è dovuto immediatamente dopo la conclusione del contratto.

4.5 Se il pagamento viene effettuato con un metodo di pagamento offerto da PayPal, il pagamento sarà elaborato dal fornitore di servizi di pagamento PayPal (Europe) S.à r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo (di seguito denominato "PayPal"), soggetto alle Condizioni di utilizzo di PayPal, disponibili sul sito https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/useragreement-full o - se il cliente non dispone di un conto PayPal - soggetto alle Condizioni per i pagamenti senza conto PayPal, disponibili sul sito https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/privacywax-full.

4.6 Se si sceglie la modalità di pagamento per addebito diretto SEPA, l'importo della fattura è dovuto per il pagamento dopo l'emissione di un mandato per addebito diretto SEPA, ma non prima della scadenza del termine per l'informazione anticipata. L'addebito diretto verrà effettuato al momento dell'uscita della merce ordinata dal magazzino del Venditore, ma non prima della scadenza del termine per l'informazione anticipata. Per pre-notifica si intende qualsiasi comunicazione (ad es. fattura, polizza, contratto) dal venditore al cliente che annuncia un addebito tramite addebito diretto SEPA. Se l'addebito diretto non viene onorato per mancanza di fondi sufficienti sul conto o per la fornitura di dati bancari non corretti, o se il cliente si oppone all'addebito, anche se non ne ha diritto, il cliente si fa carico delle spese derivanti dal riaddebito da parte della rispettiva banca, se ne è responsabile.

4.7 Se si sceglie il metodo di pagamento con carta di credito, l'importo della fattura è dovuto immediatamente dopo la conclusione del contratto. L'elaborazione del metodo di pagamento con carta di credito viene effettuata in collaborazione con secupay AG, Goethestr. 6, 01896 Pulsnitz (www.secupay.de), alla quale l'offerente cede il suo diritto di pagamento. secupay AG riscuote l'importo della fattura dal conto della carta di credito del cliente. In caso di cessione, il pagamento può essere effettuato solo a secupay AG con effetto liberatorio. L'addebito sulla carta di credito verrà effettuato immediatamente dopo l'invio dell'ordine nel negozio online. Anche se viene scelta la modalità di pagamento con carta di credito tramite secupay AG, l'offerente rimane responsabile per le richieste generali dei clienti, ad esempio per quanto riguarda la merce, i tempi di consegna, la spedizione, la restituzione, i resi, i reclami, le dichiarazioni di revoca e le spedizioni o le note di credito.

5) Condizioni di consegna e spedizione
5.1 La consegna della merce deve avvenire tramite spedizione all'indirizzo di consegna indicato dal cliente, se non diversamente concordato. L'indirizzo di consegna indicato nell'elaborazione dell'ordine da parte del Venditore è determinante per la transazione. Nonostante quanto sopra, se viene scelto il metodo di pagamento PayPal, l'indirizzo di consegna memorizzato dal Cliente con PayPal al momento del pagamento sarà decisivo.

5.2 Se l'impresa di trasporto restituisce la merce spedita al venditore perché una consegna al cliente non è stata possibile, il cliente si assume le spese per la spedizione non andata a buon fine. Ciò non si applica se il cliente esercita effettivamente il suo diritto di revoca, se non è responsabile della circostanza che ha portato all'impossibilità di consegna, o se gli è stato temporaneamente impedito di accettare il servizio offerto, a meno che il venditore non gli abbia dato un ragionevole periodo di preavviso del servizio.

5.3 Se il cliente agisce come imprenditore, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta passa al cliente non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o a qualsiasi altra persona o istituzione designata per effettuare la spedizione. Se il cliente agisce in qualità di consumatore, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta non passa al cliente fino a quando la merce non viene consegnata al cliente o a una persona o istituto autorizzato a riceverla. Nonostante quanto sopra, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta, anche nel caso dei consumatori, passa al cliente non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o a qualsiasi altra persona o istituzione designata per effettuare la spedizione, se il cliente ha incaricato lo spedizioniere, il vettore o qualsiasi altra persona o istituzione designata per effettuare la spedizione e il venditore non ha precedentemente nominato questa persona o istituzione al cliente.

5.4 Il venditore si riserva il diritto di recedere dal contratto in caso di autoapprovvigionamento errato o improprio. Ciò vale solo nel caso in cui la mancata consegna non sia imputabile al venditore e il venditore abbia concluso una concreta operazione di copertura con il fornitore con la dovuta diligenza. Il Venditore farà ogni ragionevole sforzo per procurarsi la merce. In caso di non disponibilità o di disponibilità solo parziale della merce, il cliente sarà immediatamente informato e il corrispettivo sarà immediatamente rimborsato.

5.5 In caso di ritiro in proprio, il venditore dovrà prima informare il cliente via e-mail che la merce da lui ordinata è pronta per il ritiro. Dopo aver ricevuto questa e-mail, il cliente può ritirare la merce presso la sede del venditore, previa consultazione con il venditore. In questo caso non verranno addebitate spese di spedizione.

5.6 I buoni vengono forniti al cliente come segue:

via download
via e-mail
6) Riserva di proprietà
6.1 Nei confronti dei consumatori, il venditore si riserva il diritto di proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto.

6.2 Nei confronti degli imprenditori, il venditore si riserva il diritto di mantenere la proprietà della merce fornita fino al completo pagamento di tutti i crediti derivanti da un rapporto d'affari in corso.

6.3 Se il cliente agisce come imprenditore, ha il diritto di rivendere la merce soggetta a riserva di proprietà nel corso del normale svolgimento dell'attività commerciale. Il cliente cede in anticipo al venditore tutti i crediti nei confronti di terzi che ne derivano per l'ammontare del rispettivo valore della fattura (IVA inclusa). Questa cessione vale indipendentemente dal fatto che la merce soggetta a riserva di proprietà sia stata rivenduta senza o dopo la lavorazione. Il cliente rimane autorizzato a riscuotere i crediti anche dopo la cessione. L'autorità del venditore di riscuotere i crediti rimane inalterata. Tuttavia, il venditore non riscuoterà i crediti finché il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento nei confronti del venditore, non è inadempiente e non è stata presentata alcuna domanda di apertura di una procedura di insolvenza.

7) Responsabilità per difetti (garanzia)
Se l'oggetto acquistato è difettoso, si applicano le disposizioni di legge sulla responsabilità per vizi. In deroga a questo vale:

7.1 Per gli imprenditori

un difetto insignificante non giustifica in linea di principio alcun reclamo per difetti;
il venditore ha la possibilità di scegliere il tipo di prestazione supplementare;
il termine di prescrizione per difetti di merce nuova è di un anno dal trasferimento del rischio;
i diritti e le rivendicazioni dovute a vizi sono generalmente esclusi per i beni usati;
il termine di prescrizione non riprende se viene effettuata una fornitura sostitutiva nell'ambito della responsabilità per vizi.
7.2 Per i consumatori, il termine di prescrizione per i reclami per vizi della merce usata è di un anno dalla consegna della merce al cliente, con la limitazione della seguente clausola.

7.3 Le suddette limitazioni di responsabilità e la riduzione del termine di prescrizione non sono applicabili

per gli oggetti che non sono stati utilizzati per un edificio secondo il loro normale utilizzo e che ne hanno causato la difettosità,
per i danni derivanti da lesioni alla vita, al corpo o alla salute, che si basano su una violazione intenzionale o colposa dei doveri da parte del venditore o su una violazione intenzionale o colposa dei doveri da parte di un rappresentante legale o di un agente ausiliario del venditore,
per altri danni che si basano su una violazione intenzionale o gravemente negligente degli obblighi da parte del venditore o su una violazione intenzionale o gravemente negligente degli obblighi da parte di un rappresentante legale o di un agente ausiliario dell'utente, e
nel caso in cui il venditore abbia nascosto il difetto in modo fraudolento.
7.4 Inoltre, per gli imprenditori, i termini di prescrizione legali per il diritto di regresso ai sensi del § 478 BGB rimangono invariati.

7.5 Se il cliente agisce come uomo d'affari ai sensi del § 1 HGB (Codice commerciale tedesco), il cliente è soggetto all'obbligo commerciale di esaminare e denunciare i difetti ai sensi del § 377 HGB. Se il cliente non adempie agli obblighi di notifica ivi disciplinati, la merce si considera approvata.

7.6 Se il cliente agisce in qualità di consumatore, gli viene chiesto di reclamare la merce consegnata con evidenti danni di trasporto al trasportatore e di informare il venditore. Se il cliente non si attiene a ciò, ciò non ha alcun effetto sui suoi diritti legali o contrattuali per i vizi.

8) Responsabilità
Il Venditore sarà responsabile nei confronti del Cliente per tutte le rivendicazioni contrattuali, quasi-contrattuali e legali, incluse le richieste di risarcimento danni e di rimborso spese come segue:

8.1 Il venditore è responsabile senza limitazioni per qualsiasi motivo legale

in caso di dolo o grave negligenza,
in caso di lesioni alla vita, al corpo o alla salute, intenzionali o per negligenza,
sulla base di una promessa di garanzia, salvo diversa regolamentazione in materia,
a causa di responsabilità obbligatoria, come ad esempio ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.
8.2 Se il Venditore viola per negligenza un obbligo contrattuale sostanziale, la responsabilità è limitata ai danni prevedibili tipici del contratto, a meno che non venga concessa una responsabilità illimitata ai sensi della clausola di cui sopra. Gli obblighi contrattuali essenziali sono obblighi che il contratto impone al venditore in base al suo contenuto per il raggiungimento dello scopo del contratto, il cui adempimento è essenziale per la corretta esecuzione del contratto e sulla cui osservanza il cliente può regolarmente fare affidamento.

8.3 È esclusa ogni ulteriore responsabilità del venditore.

8.4 Le disposizioni di responsabilità di cui sopra valgono anche per la responsabilità del Venditore nei confronti dei suoi ausiliari e rappresentanti legali.

9) Riscatto dei buoni promozionali
9.1 I buoni che vengono emessi gratuitamente dal Venditore nell'ambito di campagne pubblicitarie con un certo periodo di validità e che non possono essere acquistati dal Cliente (di seguito "buoni campagna") possono essere riscossi solo nel negozio online del Venditore e solo entro il periodo specificato.

9.2 Singoli prodotti possono essere esclusi dalla promozione del voucher se dal contenuto del voucher promozionale risulta una corrispondente restrizione.

9.3 I buoni promozionali possono essere riscossi solo prima che il processo di ordinazione sia completato. Non è possibile una compensazione successiva.

9.4 Per ogni ordine può essere utilizzato un solo voucher promozionale.

9.5 Il valore della merce deve essere almeno pari all'importo del buono promozionale. Qualsiasi credito residuo non sarà rimborsato dal venditore.

9.6 Se il valore del buono promozionale non è sufficiente a coprire l'ordine, si può scegliere uno degli altri metodi di pagamento offerti dal venditore per saldare la differenza.

9.7 Il saldo a credito di un buono promozionale non viene pagato in contanti e non è soggetto a interessi.

9.8 Il buono promozionale non sarà rimborsato se il cliente restituisce la merce pagata in tutto o in parte con il buono promozionale nell'ambito del suo diritto di revoca previsto dalla legge.

9.9 Il voucher promozionale è destinato ad essere utilizzato solo dalla persona indicata sul voucher stesso. È escluso il trasferimento del voucher promozionale a terzi. Il venditore ha il diritto, ma non l'obbligo, di verificare l'idoneità materiale del rispettivo titolare del buono.

10) Riscattare i buoni regalo
10.1 I buoni che possono essere acquistati tramite il negozio online del Venditore (di seguito "buoni regalo") possono essere riscossi solo nel negozio online del Venditore, se non diversamente indicato nel buono.

10.2 I buoni regalo e il saldo del credito residuo dei buoni regalo sono riscattabili fino alla fine del terzo anno successivo all'anno di acquisto del buono. I rimanenti saldi a credito vengono accreditati al cliente fino alla data di scadenza.

10.3 I buoni regalo possono essere riscattati solo prima che il processo di ordinazione sia completato. Non è possibile una ricarica successiva.

10.4 Diversi buoni regalo possono essere riscattati con un solo ordine.

10.5 I buoni regalo possono essere utilizzati solo per l'acquisto di beni e non per l'acquisto di altri buoni regalo.

10.6 Se il valore del buono regalo non è sufficiente a coprire l'ordine, si può scegliere uno degli altri metodi di pagamento offerti dal venditore per saldare la differenza.

10.7 Il saldo del credito di un buono regalo non viene pagato in contanti e non è soggetto a interessi.

10.8 Il buono regalo è destinato esclusivamente alla persona indicata sul buono stesso. È escluso il trasferimento del buono regalo a terzi. Il Venditore ha il diritto, ma non l'obbligo, di verificare l'idoneità materiale del rispettivo titolare del buono regalo.

11) Legge applicabile
11.1 Tutti i rapporti giuridici tra le parti sono regolati dal diritto della Repubblica Federale Tedesca, ad esclusione delle leggi sull'acquisto internazionale di beni mobili. Nel caso dei consumatori, questa scelta di legge si applica solo nella misura in cui non viene revocata la protezione garantita dalle disposizioni imperative della legge dello Stato in cui il consumatore ha la sua residenza abituale.

11.2 Inoltre, questa scelta di legge in merito al diritto di recesso previsto dalla legge non si applica ai consumatori che non appartengono ad uno Stato membro dell'Unione Europea al momento della conclusione del contratto e il cui unico domicilio e indirizzo di consegna si trovano al di fuori dell'Unione Europea al momento della conclusione del contratto.

12) Foro competente
Se il cliente agisce in qualità di commerciante, persona giuridica di diritto pubblico o fondo speciale di diritto pubblico con sede nel territorio della Repubblica Federale di Germania, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto è la sede del venditore. Se il cliente ha la sua sede legale al di fuori del territorio della Repubblica Federale Tedesca, la sede del venditore è il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto, se il contratto o i crediti derivanti dal contratto possono essere attribuiti all'attività professionale o commerciale del cliente. Nei casi di cui sopra, tuttavia, il Venditore avrà in ogni caso il diritto di ricorrere al tribunale della sede del Cliente.

13) Informazioni sulla risoluzione delle controversie online
Nel primo trimestre del 2016 la Commissione UE metterà a disposizione una piattaforma Internet per la risoluzione online delle controversie (la cosiddetta "piattaforma OS"). La piattaforma OS è destinata a fungere da punto di contatto per la risoluzione extragiudiziale delle controversie relative agli obblighi contrattuali derivanti dai contratti di acquisto online.

La piattaforma del sistema operativo sarà disponibile al seguente link: http://ec.europa.eu/consumers/odr

Elemento aggiunto al carrello.
0 articoli - 0,00 

Newsletter

Informazioni su grandi offerte, nuovi prodotti e post sul blog .